Vincitrice del premio E. Morante Ornella Della Libera

Vincitrice del premio E. Morante Ornella Della Libera

Ornella Della Libera, vincitrice del premio Elsa Morante, finalmente ci incontrerà  il 19 febbraio, presso la Feltrinelli di Pomigliano D’Arco.

Si tratta di una scrittrice che ha fatto della sua professione e dell’esperienza sul campo, attualmente è ispettore capo presso la Polizia di Stato di Napoli, l’occasione per parlare di temi delicati e attuali ai ragazzi. In un’intervista di Giulia D’Argenio, per OrticaLab,  Ornella afferma:  «Nei miei libri non faccio altro che raccogliere e narrare una serie di esperienze che mi hanno portata ad avere un occhio più attento all’infanzia. Quando ho preso a scrivere, mi sono detta che avrei potuto mettere a frutto le vicende che hanno attraversato la mia vita, fatti vissuti direttamente o conosciuti in maniera indiretta. Quelle storie, oggi, sono lo strumento con cui aggirare le difficoltà che, fisiologicamente, possono sorgere quando con i piccoli, i giovanissimi, cerco di parlare di questioni particolarmente delicate come la droga, il bullismo, la violenza. Partire dalle storie di altri, da storie che sembrano completamente inventate, per aiutarli a ragionare. Dagli spunti che vengono loro offerti nelle letture riescono a declinare i racconti ascoltati in chiave personale, rapportandoli alla loro di vita e riuscendo a capire se c’è qualcosa che non va».

Il suo ultimo libro,”I nuovi casi dell’agente Blondie”, ci ha permesso di riflettere e di discutere di tematiche a noi molto vicine. La storia di Sara, Matteo e di altri protagonisti ci hanno allarmato, commosso e a volte spaventato; purtroppo non hanno tutte un lieto fine.

Se amate immergervi in  storie intense e attuali, preferite uno stile scorrevole e ricco di  metafore che vi commuova o vi inviti alla riflessione, questo è il libro che fa per voi!

VIA ALLA LETTURA IIF

C’è un’agente speciale che veglia sulle nostre città, un’agente con l’apostrofo rosa. Crede fermamente nella giustizia e nella legalità, non sopporta i bulli, i pedofili, i ladri e gli assassini. Combatte la violenza in ogni sua forma e non tollera ingiustizie e soprusi. Il suo nome in codice è Blondie.

Share This
18 3
Commenti

Lascia un commento