Pane e pomodoro: diario di bordo

Pane e pomodoro: diario di bordo

Giovedì 10 dicembre

La tensione sale, il mio zaino pesa ( perché ho tutti i tipi di verdura : dalla melanzana al peperone, i mandarini poi ti spiego il perché). Arrivati alla scuola Primaria di via Benevento ,  mettiamo tutti i mandarini in una cesta (in tutto 127) e ci rechiamo nelle classi, 5 gruppi nelle quinte e tre nelle quarte. Il mio gruppo, formato da me, Fabiana, Martina e Sara, entra in IV D. Accolte con un caloroso applauso, non ci posso credere, i bambini sono ad aspettarci a braccia aperte! Appena inizio a spiegare la mia voce è flebile, poi appena  penso che sono solo dei bambini  mi calmo, così faccio prevalere la voglia di raccontare quello che ho imparato nel corso del progetto insieme ai miei compagni, piuttosto che la paura del momento.

Faccio qualche domanda legata alla scoperta di Cristoforo Colombo in particolare sulle verdure che, grazie al navigatore italiano sono arrivate in Europa, arricchendo la cucina di tutti i paesi del vecchio mondo. ” Sapete che questo è un peperone?”….” Vi piace?”….con grande sorpresa tutti sono attenti……. buon segno! Appena finito di spiegare la caratteristiche delle verdure che abbiamo  con noi, passiamo la momento sensoriale: facciamo toccare le verdure ad ogni bambino affinché ne colga il colore , il profumo e la consistenza. L’obiettivo è quello di stimolare la curiosità dei bambini e permettergli di aprirsi ai gusti nuovi e più salutari. In questa fase tutti si sono divertiti a sporcarsi le mani e a sperimentare., anche io. Da qui poi passiamo al gioco delle vitamine. Un’overdose di bambini alza la mano e grida di voler essere il primo ad estrarre dal sacchetto una delle tredici vitamine che abbiamo inserito. Un successone! Finiamo di leggere i benefici che le vitamine riescono ad apportare al  corpo che  Alessandro ( il nostro assistente) ci consegna i questionari che abbiamo preparato per conoscere le abitudini alimentari dei bambini di questa fascia di età. Quest’ultimi non sono stanchi e vogliono fare più cose, ma ormai le nostre energie sono finite, a riserva  riusciamo a distribuire i mandarini e fare foto di gruppo. Stanche ma soddisfatte!

P. S. Secondo me è stata una giornata molto costruttiva, sia per noi che per i bambini. Noi abbiamo imparato a lavorare in gruppo, cercando di metter in pratica tutte le competenze necessarie per creare un momento così strutturato, loro perché hanno avuto la possibilità di ascoltare e confrontarsi con ragazzi che hanno superato già il passaggio scuola primaria -scuola secondaria di I grado.

Spero di scriverti ancora .

A presto

Pane e pomodoro alla scuola primaria

http://Lavoro%20in%20classe

Lavoro in classe

http://I%20preparativi%20continuano

I preparativi continuano

http://E'%20il%20giorno%20stabilito.%20Partenza!

E' il giorno stabilito. Partenza!

http://Arrivo!

Arrivo!

http://Preparativi%20in%20palestra

Preparativi in palestra

http://Saliamo%20nelle%20classi

Saliamo nelle classi

http://Professoresse%20per%20un%20giorno

Professoresse per un giorno

http://Eccoci%20a%20lavoro

Eccoci a lavoro

http://A%20lavoro

A lavoro

http://Anche%20noi%20in%20una%20quinta

Anche noi in una quinta

http://Foto%20finali

Foto finali

http://Tutti%20insieme

Tutti insieme

http://eccoci

eccoci

http://una%20foto%20ricordo

una foto ricordo

http://E'%20stato%20bello!

E' stato bello!

http://Tutti%20insieme

Tutti insieme

Share This
15 5
Commenti

Lascia un commento