Blog e didattica

Dovendosi occupare dell’insegnamento-apprendimento della lettura e della  scrittura, competenze fondamentali di interazione con il mondo per la realizzazione di ciascun individuo,  non ci si può esimere dal considerare i cambiamenti apportati dalla diffusione degli strumenti  della comunicazione digitale. Quest’ultimi si prestano ad un utilizzo consapevole che permette alla lingua di trasformarsi da strumento certo e statico a spazio di ricerca e di verifica continuo dove l’alunno sviluppa le capacità di comprensione, progettazione e produzione testuale in situazioni di uso motivanti,  legate all’azione mediatrice intenzionale del docente.

shaded-dividing-lineCreare un blog, scatola di idee che trovano la possibilità di esprimersi liberamente, dunque, è apparso un modo per avvicinare gli alunni al mondo della comunicazione democratica e pluralistica, consentendo   la formazione di abilità quali l’espressione,  la condivisione, la rappresentazione delle conoscenze. Si tratta, dunque, di uno strumento comunicativo che rappresenta un’occasione per migliorare ed arricchire la didattica e favorire lo sviluppo della lingua in una dimensione polifunzionale. Questo blog è spazio per la riflessione, la discussione e la condivisione;   è un luogo dove fornire informazioni che riguardano la  vita delle classi e la  materie del corso;  è  un angolo  personale di riflessione sulla propria vita professionale;   è un  quaderno, portfolio e diario di formazione dei nostri alunni;   è uno  spazio collettivo per  progetti di apprendimento collaborativi di tutte  le  classi.

Attraverso l’abitudine  all’uso del blog  e  alle  pratiche  ad  esso collegate   si crea all’interno della classe una comunità di pratica che si esprime e si manifesta con  la costruzione di un prodotto,  frutto del lavoro di tutti e di ognuno, esprimendo e  raccontando  le  esperienze di un gruppo che  cresce lavorando in modo attivo, costruttivo, collaborativo. La classe si trasforma da luogo di trasmissione a luogo di costruzione di conoscenze,  dove si svolgono  attività  di  ricerca e di approfondimento  che  arricchiscono  i contenuti curriculari proposti e  permettono  di intraprendere  esplorazioni in  nuove  direzioni. Ciò significa  anche  insegnare agli alunni a gestire il computer e internet in modo consapevole, imparando a  orientarsi  tra  l’enormità  dei contenuti che  vengono proposti.shaded-dividing-line

Il  progetto presenta anche dei vantaggi legati alla raccolta documentaristica.  L’esperienza ci insegna, infatti,  che spesso vengono svolte numerose attività e progetti che quasi mai vengono  adeguatamente  documentati e  dei quali le famiglie sono solo in parte  a  conoscenza.  Sono tutte quelle attività che non trovano posto sui quaderni ed invece rappresentano i  momenti più  forti dell’esperienza scolastica, quelli che  gli alunni ricorderanno più  di  altri. Documentare tutto ciò, significa tendere una mano, cercare una alleanza, che può  provenire anche dall’esterno, portando e condividendo in classe esperienze vissute fuori  dal contesto scolastico; creare un continuum tra esperienza scolastica ed extra­scolastica  come  momenti che  assieme  contribuiscono alla  formazione  e  alla  crescita  armonica  dell’individuo.